Mezzogiorno levante

Brillìo d’incanto sotto barche ammainate aspettando pomeriggio scirocco che capovolgerà la clessidra dei riflessi con tenace brezza. Ora, alle ore contate ai sorrisi bianchi di ragazzate alle sabbie roventi ed assolate Dio non lesina chiarità. E gli uomini prendono abbagli. Marina Romea 4-08-2012

Guardare avanti

Sposto gli appunti sul tavolo in un istante che non è banale sento che me ne sto andando. Malinconia mortale alla mia età se il gesto che accompagna il respiro non è per la Tua gloria e per il Tuo ritorno.

Vitalità

Sei volato. E volerai lentamente mi auguro. Prima ci hai addormentato tra favole e carte da gioco. Già in società, noi recalcitranti la prima elementare. Hai sempre spinto tu, ora già maturo non possiamo dartelo a vedere sull’acceleratore della vita. Che non si spenga che s’affermi il tuo essere uomo …

Sogno e Ideale

Come al solito l’hai vista tu la piccola preda in becco al gabbiano controcorrente. Per diciotto anni consecutivi di passione ti ho confidato (a te) il mio sogno di amicizia, ma forse solo ora ne parlavo umanamente. Attimi e ferite necessari del tempo e degli amici che ho sognato. Era …

Mail da un amico

Dopo che ti ho letto al chiuso dell’aria condizionata mi si è spalancato l’animo a notte fonda, ho aperto la finestra e non c’era il cielo stellato (cercavo in cielo la fratellanza) ma l’aria profumata saliva alle narici da terra, in un’onda di fragranza.