Specchi

Come lumini
in un pellegrinaggio notturno
che la preghiera
illumini
ti conducono
dall’ombrellone
alle vele
alle piattaforme
alle navi fumanti
ed entranti
come poppanti
tra le braccia del porto

Sono i riflessi
così tanto amati
dagli uomini che sanno
di essere solo
specchi
quelli delle mattine
di questa riviera
del colore del latte
che però luccicano

Come gli occhi delle giovani madri
che dimenticati i rimpianti
amano nei pianti
chi hanno davanti

E questi riflessi per loro si faranno diamanti

 

 

Marina Romea, giugno ’21